Oltrepo Pavese in fiore: dove e quando vedere la lavanda - Family Days

Oltrepo Pavese in fiore: dove e quando vedere la lavanda

Il Coronavirus aguzza l’ingegno, ve ne siete accorti? Abbiamo dovuto sottostare, per la sicurezza di tutti, a regole che ci hanno protetto ma che hanno limitato la nostra libertà e che ci hanno costretto a riorganizzare le nostre abitudini e a cambiare il modo in cui pensavamo ad un incontro con gli amici, all’essere vicini ai nostri cari, a come organizzare le vacanze. Non tutto il male viene per nuocere però. Questa libertà un po’ limitata ci ha portato a posare lo sguardo più vicino a noi, a riconsiderare i confini all’interno dei quali muoverci e a scoprire perle del nostro territorio che non conoscevamo.

Abbiamo iniziato a considerare le gite a pochi passi dalla città a scoprire che si può fare il bagno anche in Lombardia, che tante sono le possibilità di escursioni con i bambini senza andare lontano.

Seguendo questo filone esplorativo, abbiamo scoperto che se non vogliamo o possiamo spostarci in Provenza per ammirare la lavanda, sarà quest’ultima ad avvicinarsi a noi. Sembra uno scherzo ed invece nel nostro paese ci sono tante zone che hanno le caratteristiche necessarie per favorire la crescita della lavanda e l’Oltrepo Pavese è una di queste.

Quando vedere la lavanda

La lavanda è una pianta sempreverde e, anche in inverno, il suo cespuglio non è quasi mai spoglio. La sua meravigliosa fioritura che riempie gli occhi del suo incantevole colore e solletica le narici con il tipico profumo può variare leggermente di anno in anno, ma tendenzialmente inizia in primavera e si protrae fino all’inizio dell’estate. Il periodo migliore per una visita ai campi è verso la metà  del mese di giugno quando raggiunge il picco di massima fioritura.

Diverse sono le aziende Agricole che consentono di visitare le piantagioni, vendono prodotti ricavati dalla lavanda, offrono menù a tema o permettono di trascorrere la notte immersi in uno scenario da favola. Di seguito un elenco di strutture a cui fare riferimento e da contattare anticipatamente in caso di visita.

Se poi pensate di stare via il week end, già che siete in zona visitate Pavia e le sue meraviglie.

Dove vedere la lavanda

Come premessa vogliamo sottolineare che questi campi di lavanda sono tutti PRIVATI e di coltivatori che curano queste piante per mesi e molta dedizione. Non hanno accesso libero. E’ sempre opportuno contattare le strutture e accordarsi per la visita. Visto il successo di questo post, purtroppo alcuni coltivatori hanno avuto spiacevoli episodi con anche violazioni di proprietà private. Il rispetto verso il lavoro di queste persone non deve mai mancare… confidiamo in voi!

Azienda agricola Impoggio

Località Chiesa Parrocchiale, 1, Borgoratto Mormorolo PV
Telefono: +39 3291097000

Dal 2011 l’azienda agricola “Impoggio” a circa 11 Km di distanza da Casteggio, sulle prime colline dell’ Oltrepo Pavese è stata una delle prime in zona a impiantare un lavandeto con lavanda officinale e ibrida, e produrre sia olio essenziale che una vasta linea di prodotti correlati. L’azienda Agricola votata alle modalità di coltivazioni biologiche possiede anche un vigneto da cui ricava un Bonarda doc, frutteti e noccioleti, un innovativo impianto di piante di Goji e si occupa anche di apicoltura per tradizione familiare. Nella natura incontaminata oltre che godere del panorama, potrete approfittare per fare la scorta di prodotti biologici di produzione locale dal vino, al miele, alle confetture fino ai prodotti a base di lavanda da gustare o da utilizzare per la cura del corpo.

L’azienda agricola è a conduzione familiare. I campi di lavanda sono coltivati e raccolti a mano; non sono visibili dalla strada ma si trovano all’interno della proprietà privata dell azienda. Sono visitabili solo ai clienti che vengono ad acquistare i prodotti e solo accompagnati dai proprietari. Durante il mese di giugno, periodo della fioritura, vengono organizzati eventi e visite guidate nel week end. Vi consigliamo di verificare direttamente sul sito o sulla pagina Facebook dell’azienda agricola per avere informazioni aggiornate e dettagliate.

Fattoria Cabanon

Località Cabanon, 1, Godiasco PV
Telefono: +39 0383940912

Nei pressi della fattoria Cabanon, Alta Collina dell’Oltrepo Pavese, si trova uno dei campi più belli di lavanda nell’Oltrepo Pavese. La fattoria, oltre a produrre un ottimo vino biologico pluripremiato, da qualche anno produce anche un olio essenziale di lavanda, ricavato dai fiori delle piante che crescono nell’azienda. L’avventura nasce dalla passione di Elena Mercandelli per il colore e il profumo di questo fiore: “L’olio di lavanda è molto utilizzato in aromaterapia grazie alle sue notevoli proprietà”. Altri prodotti a base di lavanda, sono in vendita presso la Fattoria Cabanon, come ad esempio un’ottima gelatina da accompagnare ai formaggi.Cosa c’entra la lavanda con il vino? Una volta che la pianta viene privata dei fiore, viene utilizzata per la produzione di terriccio fertile per i terreni della Fattoria. L’azienda è normalmente chiusa al pubblico. Bisogna, in caso, contattarli per una visita.

Cascina Costanza

Strada Comunale Alta Collina, Godiasco PV
Telefono:  +39 3338747040

Cascina Costanza è un’azienda agrituristica sulle alture di Salice Terme. 5000 piante di lavanda officinale tappezzano di viola il campo di fianco la cascina. La cascina offre visite guidate per permettere a tutti gli appassionati del fiore viola profumato di vivere un’esperienza a 360 gradi nei campi di lavanda. Inoltre è possibile. L’ingresso al campo è gratuito per chi prenota un tavolo in agriturismo, mentre l’ingresso singolo al campo costa 5 euro e avverrà sempre su prenotazione, in rispetto delle norme anticovid. Le visite guidate con spiegazione sono su prenotazione minimo per 10 persone, per il mese di giugno 2020, date le restrizioni vigenti, non c’è più posto, ma a breve si potrà prenotare per luglio. Tanti sono i prodotti (per il corpo, ma anche miele, conserve e marmellate) che potrete scoprire e portarvi a casa dopo una visita.

Il Melo Rosso

Via Ca’ De’ Vecchi, 1 27040 Fortunago (PV)
Telefono: +39 0383875481

A soli 5 minuti da Fortunago, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, vi accoglie una calda e accogliente cascina rossa: Il Melo Rosso. Un agriturismo splendido dove mangiare prelibatezze del territorio, prenotare una camera per il weekend e utilizzare come punto di partenza per escursioni naturalistiche e non. Per arrivarci si percorre una strada tra boschi, vigneti e questo splendido posto si trova proprio di fronte ad un profumatissimo campo di lavanda.
Un posto da vivere in completo relax, a stretto contatto con la natura e circondati da animali.

Azienda Agricola Le Fragranze

Loc. Gabarda (41,21 km) 27057 Varzi
Telefono: +39 0383.53462

Varzi si trova questa Azienda Agricola che si dedica dal 2010 alla coltivazione di lavanda. Una volta raccolta, questa pianta magica viene utilizzata per produrre olio essenziale e sacchettini da mettere negli armadi. A “Le Fraganze” è presente anche un bed and breakfast con quattro camere. Si possono acquistare poi prodotti abase di lavanda: olio essenziale, sapone, lavanda in sacchetti. Possibile prenotare anche una “merenda” a base di salumi locali, contattando la proprietaria. Visita solo su prenotazione.

Agriturismo Boccapane

Località Boccapane, 1, 27040 Ruino PV
Telefono: +39 038598077

A Ruino, una tranquilla località dell’Oltrepo Pavese, si trova l’Agriturismo Boccapane, un rustico casale che sorge in prossimità di una distesa di piante di lavanda.
La vista e il luogo meritano sicuramente: ci si trova immersi nel verde delle colline tutte intorno e i filari di lavanda che profumano l’aria.
Il menu è rigorosamente a km0 e durante la “Festa della Lavanda” ci sono menu a tema, tutto a base di questo magico fiore viola: risotto alla lavanda, insalata con lavanda, dessert a base di lavanda.
In Azienda viene anche realizzato l’olio essenziale di lavanda.

Azienda agricola Torre Memoriola

Località Boiolo, 15, 27040 Boiolo PV
Telefono: + 39 0383 875597

L’Azienda Agricola Torre Memoriola, di Borgoratto Mormorolo è in attività dal 1 gennaio 2017. Al momento questa è l’unica azienda della provincia a produrre in filiera corta olio essenziale di lavanda, disponendo infatti di un proprio distillatore e di un laboratorio ad uso alimentare per inflaconare.

3 Comments

  1. Sonia ha detto:

    Alla fattoria Cabanon non si può entrare, è chiusa al pubblico

  2. Giussy ha detto:

    Io adoro la coltivazione di lavanda ne ho quattro piante ma le vostre sono meravigliose

  3. Orietta ha detto:

    Un fiore delicato un viola intenso un profumo che ricorda le nostre nonne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.