Parchi e Giardini: dove rigenerarsi per una pausa relax in famiglia!

ECCO A VOI UNA PROPOSTA DEI MIGLIORI PARCHI E GIARDINI DELLA MARTESANA E DI MILANO EST

Il nostro territorio offre un’innumerevole proposta di parchi e giardini troppo spesso sconosciuti ai più.

I parchi e i giardini della Martesana nascono molto spesso su territori riqualificati, che risultano poi essere luoghi ideali in cui passare una domenica all’aria aperta per un piacevole pic-nic, una biciclettata o addirittura la possibilità di poter cucinare un gustoso barbecue all’aria aperta.

Spessissimo nei parchi e giardini della Martesana vengono organizzati percorsi e laboratori per ragazzi in modo continuativo, e questo permetterà a voi e ai vostri bambini non solo di passare una domenica nel verde, ma anche di “tornare a casa con qualcosa in più”, i mamme e papà potranno anche utilizzare gratuitamente le strutture sportive messe a disposizione dei Comuni.

CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Parco Azzurro dei Germani

Il Parco Azzurro dei Germani si estende da est a ovest di Cernusco sul Naviglio, abbracciando le sponde del Naviglio Martesana e rappresentando un confine naturale con Cassina dé Pecchi da una parte, e Vimodrone dall’ altra.
Negli anni 1994-98 è stata realizzata la parte a ovest del ponte di viale Assunta, trasformando alcune aree lasciate all’incuria in parco attrezzato per gli amanti dello sport all’aria aperta, sia per le caratteristiche dello stesso che per la presenza di un tracciato per fare jogging e un “percorso vita” accessibile a tutti.
Per gli amanti delle due ruote, segnaliamo inoltre la possibilità di pedalare, in un contesto sicuramente naturale e in condizioni di massima sicurezza, lungo tutta l’alzaia del Naviglio della Martesana, sia in direzione Trezzo che in direzione Milano.
Nel tratto tra i due ponti, sorge la Baita degli Alpini e un grande parco giochi attrezzato. Spostandosi verso Vimodrone, si incontra inoltre l’Area Donatello-Picasso (collegata mediante un ponte ciclopedonale) dove sorgono un campo da basket, la sede dell’Associazione Canoa Fluviale e infine il nuovo 

Osservatorio Astronomico.

 

A est di viale Assunta, fino al confine con Cassina dé Pecchi, sorge il nuovo tratto del Parco Azzurro dei Germani (parco didattico Fatebenefratelli) collegato al centro storico della città tramite gli accessi ciclopedonali di via Cavour (zona biblioteca e zona cimitero). Con la realizzazione del ponte levatoio si può raggiungere la stazione della metropolitana di Villa Fiorita, la Strada Padana Sup., il quartiere Alari e la zona industriale, al quale si aggiungerà a breve il ponte girevole in prossimità della chiesetta di Santa Maria.

IL NUOVO PARCO BLU DEGLI AIRONI (ex cave Merlini)

Questo parco, inaugurato nella primavera del 2003 è l’ultimo dei grandi parchi cernuschesi. E’ situato nella zona nord-est della città è raggiungibile percorrendo la starada verso Carugate anche attraverso la nuova pista ciclabile.
Come si può intuire dal nome, quest’area è stata fino a qualche anno fa zona di escavazione di giacimenti di sabbia, e nel 1996 a seguito di una accordo l’area è stata sottoposta ad una riqualificazione della stessa con ingenti opere di piantumazione e bonifica.
Il Parco Blu degli Aironi è sicuramente unico nel suo genere: sorge su un terreno pianeggiante ricoperto da una fitta e variegata vegetazione. Percorrendo in discesa i sentieri che lo attraversano, si arriva alle sponde di un laghetto attrezzato per la pesca sportiva. In alcuni periodi dell’anno, è possibile imbattersi in coppie di aironi, gruppi di anatre selvatiche, fagiani e alcune volpi.
Il Parco Blu degli Aironi ospita infine tre caratteristici chalet del Club Pescatori e l’associazione Scout C.N.G.E.I.

IL PARCO VERDE DELLE ALLODOLE

Il Parco Verde delle Allodole è caratterizzato dalla presenza di una grande area verde piantumata e del fontanile Lodi. Situato, quasi al confine con Brugherio, è raggiungibile a piedi o in bicicletta percorrendo via Battiloca verso la località Quagliodromo oppure arrivando dalla Cascina S. Maurizio. Una piacevole pista ciclopedonale collega tutte le aree verdi a nord della città che arriva fino al Parco Increa di Brugherio. Il bel sentiero può essere usato per una piacevole camminata, per correre, o per un tranquillo pic-nic. Questo parco è particolarmente adatto nei periodi estivi anche di gran caldo in quanto riparato dagli alberi garantisce un po’ di frescura.
Questo è un parco dalla storia antica. Il fontanile contenuto al suo interno infatti è costituito da una risorgiva da cui sgorgava acqua sospinta dalla pressione della falda che si trova pochi metri sotto il terreno. Tali risorgive venivano sfruttate per allagare le risaie nella Bassa o per irrigare i fondi agricoli, previa la loro canalizzazione.
Il fontanile Lodi, l’unico presente sul territorio di Cernusco, era già indicato sulla mappa catastale del 1721.L’ umidità del micro-clima ha favorito lo sviluppo di un bosco e, proprio il recupero di questo bosco a verde pubblico attrezzato, con pista ciclopedonale, assume un aspetto di grande rilievo.

BRUGHERIO

Parco Increa

Laddove oggi c’è il parco una volta c’era un’area agricola, che dagli anni ’60 fu sede di attività estrattiva di sabbia e ghiaia; poi, nel 1985, iniziarono gli interventi di recupero ambientale, finalizzati alla realizzazione di un parco pubblico attrezzato comprendente aree a verde e un laghetto.

Nel 1987 l’area venne acquisita al patrimonio comunale e nei vent’anni successivi furono realizzate le opere che hanno portato oggi ad avere il polmone verde più grande di Brugherio e del circondario.

Il Parco Increa comprende grandi aree a prato, zone boschive, percorsi ciclo-pedonali zone relax, due parcheggi, un chiosco bar attrezzato, un anfiteatro all’aperto, un’area giochi con panchine e fontanelle per l’acqua, un’ampia area cani e zone per le attività ludico-sportive. Inoltre all’ingresso, in zona ombreggiata, sono presenti bagni chimici e una piazzola ecologica per la raccolta dei rifuiti.

Degni di nota il lago, che occupa poco meno della metà dell’area, il roccolo dei tigli nel pratone centrale i tre meravigliosi platani lungo il viale dei gelsi, e per gli amanti delle curiosità, la panchina in plastica riciclata più lunga d’Italia. Il meraviglioso parco Icrea si presta per passare giornate intere con tutta la Famiglia in completo relax: giochi, pic-nic, ambiente curato verde e ombreggiato

In estate, soprattutto, ospita manifestazioni prevalentemente sportive e, presso il chiosco, alcuni concerti.

PIOLTELLO

Parco della Besozza

Il Parco della Besozza copre un’area di 50 ettari in prossimità di Limito a sud della Rivoltana. Il Parco è frutto diun  intervento di forestazione, il ripristino dei fontanili esistenti, la rivalorizzazione di aree aperte e attrezzate per attività ricreative oltre che di orti sociali, percorsi ciclabili e pedonali. Il Bosco è collegato a Limito con un ponte ciclopedonale in Via Deledda (che è stata chiusa al traffico).

Il Parco è dotato di aree barbeque libere che possono essere utilizzate dalle Famiglie per organizzare gustosi pic-nic all’interno dell’area, che è dotata tra le altre cose di ampie zone coperte.

Nel Parco della Besozza sono presenti numerosissime piste ciclo pedonali in cui avventurarsi ed immergersi completamente nella natura proprio alle porte di Milano. Direttamente alle spalle del Parco si accede al meraviglioso Lago Malaspina, altro meraviglioso specchio d’acqua artificiale in cui spesso si possono ammirare “gare di barche telecomandate“.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune, la Provincia e la Regione che hanno fornito i finanziamenti.

SEGRATE

Centroparco

Il CentroParco di Segrate nasce, come moltissimi dei parchi della zona, da un’importante intervento di riqualificazione ambientale.

Oggi il parco è il cuore verde della città. Con gli oltre 700.000 metri quadrati di verde che fanno da cornice allo specchio d’acqua
recuperato dalla ex-cava.
Un parco giochi per bambini è adiacente al nuovo punto ristoro. Dall’ ampio spazio verde caratteristici ponticelli in legno superano il fontanile e si accede al viale ciclo pedonale di circa 2,5 km che abbraccia oggi parte delle sponde del bacino in un percorso attrezzato con panchine e illuminato per favorirne la fruizione a tutte le ore.
Il progetto prevede la chiusura dell’anello di circa 9 km di piste ciclabili che permetterà una maggiore connessione con tutti i quartieri di Segrate.

Le piste ciclabili del Centroparco attraversano una PALESTRA A CIELO APERTO dove attrezzature ginniche sono a disposizione degli utenti e si alternano ad AREE GIOCO per bambini, tra infiniti ANGOLI DI RELAX, nel verde e in riva al lago.

Sono infine presenti due ponti ciclo pedonali che bypassano la Cassanese e la nuova passerella ciclo pedonale, parallela al ponte “degli specchietti”, che consente il superamento del fascio ferroviario che permette a questo punto, un accesso più facile e fruibile all’Idroscalo e ai molti servizi raccolti in quell’ area.

Il Centroparco sarà anche un’area interattiva. Attraverso la tecnologia wi-fi infatti si potranno conoscere in tempo reale tutte le opportunità a disposizione e i servizi presenti.

IDROSCALO

Per molti anni considerato “il mare dei milanesi”, l’Idroscalo offre, oltre al suo lago artificiale,  molte aree verdi e zone di intrattenimento anche per i più piccoli come il grande parco giochi, la pista di pattinaggio, la zona dove alloggiano le Giacche verdi con i loro cavalli (ingresso Est) e gli animali che si possono visitare. Inoltre, in estate, ben 2 piscina, una per lato e giochi gonfiabili l’acqua.

NOVITA’ 2018 – SPLASH PARK: divertimento in acqua e RELAX in Zona Prato adiacente alla Punta dell’Est!
Un divertente percoso gioco in acqua che si estende per 50 metri di Salti, tuffi, arrampicate! Adrenalina pura per grandi e piccini!

Trovate tutte le proposte dell’idroscalo al sito dedicato: http://www.idroscalomilano.com/

PARCO ALHAMBRA

A Rovagnasco (sempre territorio del Comune di Segrate) c’è il PARCO ALHAMBRA, polmone verde di 111.000 mq dove oltre 700 alberi censiti, più molte essenze arboree spontanee trovano dimora. Il Parco Alhambra è attraversato dal Fontanile Commendino che proviene dal bacino di Cava Cassinella. Dall’ abbondante presenza di acqua deriva la particolare ricchezza del verde del parco.
Un centro sportivo è dedicato al rugby con campo regolamentare in erba e tribuna per gli spettatori. Circa 3 km
di piste ciclabili si raccordano con la rete della città.

CARUGATE

OASI WWF – BOSCO VILLORESI

Un bosco di farnie, olmo campestre, carpino bianco, sambuco nero, pallon di maggio, biancospino, rosa canina, che si estende per 1 ettaro.
Nell’Oasi è presente un bellissimo stagno didattico di circa 300 mq in cui poter ammirare flora e fauna dell’ambiente circostante.
Fin dal mattino troverete i giovani scienziati con diversi incredibili laboratori, imparerete a raccogliere il miele e potrete ammirare la mostra fotografica “Com’era un tempo l’Oasi”… oltre che organizzare un gustoso pic-nic in Oasi.

Il bosco che si estende per circa un ettaro, ed è composto da differenti zone come il bosco autoctono, il frutteto, lo stagno didattico, la collina dei profumi, l’apiario didattico, lo stagno grande di circa 300mq.

Sono presenti due stagni alimentati dal 12 aprile al 15 settembre con l’acqua proveniente dal fiume Ticino, che di osservare la riproduzione e la permanenza di anfibi,  insetti e molluschi gasteropodi.

All’interno del bosco troverete infine due sentieri natura attrezzati con teche di identificazione dei vari alberi, bacheche illustrative degli ambienti presenti e uno spazio di sosta con una “xiloteca” che consente di osservare le varie caratteristiche e la struttura dei diversi alberi.

MILANO

PARCO FORLANINI

Il Parco Forlanini, pur nettamente separato dalla città, è facilmente raggiungibile anche con una pista ciclabile e mezzi pubblici.
E’ molto grande, ben disegnato e ricco di angoli piacevoli per fare attività sportive o godere di un momento di relax, magari vicino al bel laghetto. Per i bimbi è poi disponibile anche un’ area giochi.
E’ frequentato in inverno soltanto da sportivi (a piedi o in bici), e proprietari di cani, e diventa invece meta di un pubblico molto più vasto nei giorni festivi e nella bella stagione.

Anche questo grandissimo Parco, che risulta essere uno dei polmoni verdi della città di Milano si presta perfettamente per una domenica in famiglia all’aria aperta e in mezzo al verde in cui potersi godere un pic – nic, giochi all’aperto per grandi e piccini, per attività sportive e perchè no … biciclettate !
E’ doveroso precisare che la manutenzione del Parco è davvero eccellente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.